fbpx

Su internet ogni 60 Secondi succede questo

Corsi di Formazione Informatica

cosa succede su internet in 60 secondi

Il numero di pagine che ogni giorno si annoverano negli indici dei motori di ricerca sono impressionanti. Tanto per dare un’idea di cosa succede su internet ogni 60 secondi riportiamo quanto scritto sul Corriere.it da un indagine effettuata dall’Americana Qmee:

ecco cosa succede su internet ogni 60 secondi

  • “Il motore di ricerca più usato al mondo, Google, viene contattato ogni 60 secondi per 2 milioni di richieste immesse nella sua maschera.
    Facebook pubblica 41mila post (messaggi di stato, condivisioni, immagini e così via) ogni secondo, mentre ogni 60 si cliccano 1,8 milioni di “mi piace” e 350 GB di dati passano per i server.
    Sono 204 milioni le email spedite in media ogni minuto.
    Anche i siti internet continuano a crescere, ne nascono infatti ogni minuto 571 nuovi, dai più grandi ai più piccoli.
    Per quanto riguarda invece la registrazione dei domini presso i registri nazionali, ogni 60 secondi ne vengono approvati 70 nuovi.
    In tutto il mondo si caricano circa 72 ore di video su YouTube in ogni singolo minuto.
    Quanto a Twitter invece, ogni minuto vengono pubblicati 278mila tweet da 140 caratteri (secondo i dati di Global Web Index gli utenti attivi nel mondo sarebbero ormai 288 milioni).
    Amazon, sito mondiale di e-commerce, raccoglie ogni 60 secondi vendite per 83mila dollari, pari a circa 62mila euro.
    Gli acquisti di album o di singoli brani procedono, dal catalogo online di Apple iTunes, a ritmo di 14mila pezzi.
    In poche decine di secondi si chiacchiera molto su Skype: 1,4 milioni di connessioni passano per il servizio VoIP per telefonare da internet più usato al mondo.
    Mentre su Instagram, il social per la condivisione di immagini via cellulare, si pubblicano 3600 foto addirittura al secondo, e i dati ufficiali di Instagram stesso parlano di 8500 “like”al secondo.
    Il mondo del lavoro e della ricerca di posizioni aziendali aperte macina pagine viste a ritmo di 11mila “ricerche professionali” al minuto, e il dato è relativo solo al social professionale LinkedIn.
    Quanto si scrive e si pubblica sui blog? Via WordPress, oggi la piattaforma più diffusa, ogni minuto si aggiungono 347 nuovi post.
    Su Flickr, piattaforma di pubblicazione di immagini per professionisti e amatori, si visualizzano 20 milioni di scatti.”

In questo scenario quindi, come muoversi? quali azioni sono necessarie per aver un sito web che soddisfi le aspettative Aziendali?

I motori di ricerca, in particolare Google,  con una percentuale di utilizzo di oltre l’80% domina il mercato. Questa immagina qui sotto ci da la dimensione:

percentuali uso motori di ricerca nel mondo

Si rende quindi necessario fare delle azioni che migliorino il posizionamento e che lo mantengano nel tempo. Google utilizza oltre 200 indici all’interno del proprio algoritmo e di questi e del loro funzionamento se ne conoscono appena una trentina. Lo stesso Google ammette che non accetta pagamenti per aumentare il numero delle scansioni(infatti si paga solo quando si sponsorizzano le attività sul motore con le ADV e annunci sponsorizzati –  SEM Search Engine Marketing) . Il miglioramento del sito DEVE andare prima di tutto nella direzione del SEO (Search Engine Optimization) cioè in quel lavoro costante di ottimizzazione regolare dei contenuti del sito e delle parole chiave. Il monitoraggio continuo si rende necessario perchè non si vive di rendita. L’informatica è in costante evoluzione e lo sarà sempre.

Rendere interessante le pagine e i contenuti. Cambiare, aggiungere, modificare. tenere sotto controllo le parole chiave.  Utilizzare strumenti per il monitoraggio. Dotarsi di strumenti per monitorare le statistiche del sito sono un valido ed essenziale aiuto. I collegamenti ai social che hanno un ruolo fondamentale per la propria visibilità: Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest e Google+ che a breve avrà un restyling specificamente orientato al Business. Il social Media Marketing concorre a completare gli strumenti di pubblicazione. E poi la parte estetica. La grafica e il design del sito è importante quanto il resto. La fruibilità dei contenuti, la facilità d’uso e il messaggio chiaro. Tutti Questi elementi concorrono alla realizzazione di un buon sito.

Servizi specifici per le Aziende li trovi qui in questa pagina del sito

Corsi di formazione, servizio realizzazione siti e ottimizzazione per il web Marketing e Social Marketing.

Hits: 203

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *